1 marzo 2015: piccolo racconto della giornata sul Monte Coppolo

 

DSC_9192.jpgSi è svolta domenica 1 marzo l’escursione alla scoperta di un angolo poco noto del parco nazionale del Pollino, in territorio di Valsinni (MT). Il percorso ad anello ci ha portati ad attraversare prima il bosco di Gallinico, una cerreta a tratti matura e arricchita da carpini, aceri e frassini. Siamo stati costantemente accompagnati dai versi dei tipici abitanti dei boschi, picchi muratori, rampichini, scriccioli, e in più occasioni è risuonata forte la voce del Picchio verde. Un Picchio rosso mezzano, rarità dell’avifauna lucana, si è concesso una sola volta alle nostre orecchie, ma si tratta comunque della prima segnalazione della specie per questa località.

La primavera alle porte si è manifestata nelle aree aperte con fioriture di crochi e colchici, mentre i fontanili cominciano ad diventare luogo di riproduzione per rane appenniniche e rospi.

Ai margini del bosco dà testimonianza del passato pastorale dell’area la radura degli ‘agghiacci’ con i ruderi di strutture e recinti costruiti interamente a secco.

Lasciato il bosco di Gallinico, è iniziata la salita verso il monte Coppolo in un’area che stenta a riprendersi dagli effetti di ripetuti incendi. Tuttavia grande interesse ha suscitato in noi la visita ai resti di due circuiti murari  costruiti a difesa del villaggio datato al IV sec. a. C. Come non condividere la scelta delle antiche genti lucane di approfittare dell’ampia visuale offerta dal pianoro sommitale sulla pianura metapontina, le colline e i calanchi e le montagne più all’interno! È stata anche l’occasione per ricordare la figura della poetessa di Valsinni Isabella Morra, che qui si recava in attesa di vedere in mare le vele della nave del padre, nella speranza di essere sottratta all’esclusione in cui i luoghi ma soprattutto i fratelli, che saranno poi i suoi assassini, l’avevano relegata.

Un bel sole caldo ci ha infine accompagnati lungo la rapida discesa verso la località San Nicola, termine della nostra escursione.