Frassino maggiore, nuova stazione in Basilicata!

Segnaliamo un nuovo sito di Frassino maggiore (Fraxinus excelsior) nel versante lucano del Parco Nazionale del Pollino, più precisamente in località Bosco Tre Valli nell’alta valle del torrente Frido (territorio di Fardella, provincia di Potenza).  Questo bellissimo albero, che può raggiungere anche i 40 metri, è una scoperta relativamente recente per la Basilicata dove è considerato rarissimo (in precedenza le stazioni più meridionali erano considerate quelle della Campania) e oltre a questo nuovo sito, era già stato segnalato per il Bosco Zaperna di Viggianello, sempre nel parco del Pollino e per il Monte Pierfaone nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano. E’ presente anche sul versante calabro del Monte Sparviere (P.N. del Pollino).

E’ una specie molto esigente, resistente al freddo, poco tollerante della siccità estiva e tipica di valloni, ghiaioni e versanti, dove vegeta assieme a tigli e aceri in boschi misti considerati meritevoli di protezione anche da apposite direttive comunitarie. Il maestoso esemplare è stato rinvenuto su uno spuntone roccioso tra faggi e aceri montani a circa 1.450 mt. slm, sicuramente un nucleo relitto sopravvissuto alle modificazioni ambientali originate dai tagli eccessivi e indiscriminati del passato ma anche a causa del valore pregiato del suo legno, che come quello delle altre latifoglie “nobili”, è da sempre molto apprezzato per la costruzione di mobili e attrezzi sportivi.

Testo e foto di Adriano Castelmezzano

Referenze bibliografiche: “Specie protette, vulnerabili e rare della flora lucana” di Simonetta Fascetti e Giuseppe Navazio. 

 

says John German
louis vuitton neverfulSize Does Make a Difference