Le colorate atmosfere autunnali del Parco Nazionale del Pollino

CatusaDomenica 9 novembre abbiamo svolto la consueta escursione autunnale nel cuore del Parco Nazionale del Pollino. Il percorso, semplice e con un minimo dislivello, ci ha portati fino alla splendida Sorgente Catusa in territorio di S. Giorgio lucano, in uno scenario mozzafiato in cui le tinte delle foglie d’autunno variavano entro tutte le gamme di rosso, arancio e giallo.

Durante l’intero percorso abbiamo avuto modo di notare la notevole biodiversità forestale che caratterizza queste faggete, grazie alla presenza di molte altre specie arboree che accompagnano il Faggio soprattutto lungo impluvi o versanti acclivi.  Da segnalare l’abbondanza di Aceri di Lobel, pianta endemica dell’Appennino meridionale, qui presente con una popolazione piuttosto consistente. A completare gli habitat “di forra” sono stati due magnifici Tigli selvatici osservati in prossimità della sorgente del torrente Rubbio, che si tuffa verso la valle del Sinni. Importanti anche le presenze di colossali Meli selvatici e Aceri di monte, come pure di alcuni esemplari di Abete bianco.

Tra le specie animali contattate la fanno da padrone gli anfibi, con moltissime Rane appenniniche rinvenute lungo il percorso, oltre ad alcuni Tritoni italiani individuati presso pozze temporanee. Interessante anche l’osservazione di una traccia di Lupo, silenzioso fantasma di questi boschi. Pochi gli uccelli osservati, tra cui si segnalano alcuni Rampichini alpestri, Regoli e piccoli gruppi di Lucherini in migrazione.

Ringraziamo i partecipanti per aver condiviso con noi questa bellissima giornata e ci diamo appuntamento alla prossima escursione!